comunicazione

3
Set

Dagli “Orti di Bregazzana”

Dagli Orti di Bregazzana arrivano  numerose e gustose novità:

  • verdure raccolte e consegnate in giornata,
  • miele
  • preparazioni fresche dall’orto, lavate e confezionate sottovuoto

Gli Orti di Bregazzana sono aperti  aperti tutte le mattine dalle 8,30 alle 11,30 dal martedi al sabato (via del Giglio 51 – Bregazzana). E’ sempre meglio telefonare un giorno prima per prenotare le preparazioni.

E in più…

le produzioni autunno invernali sono già tutte a dimora.
Broccoli, verze, cavolfiori, cavolo nero, radicchi, insalate, spinaci, sedano sono già tutte trapiantate e sono state raccolte  le prime zucche. 

11
Ago

Cambio ai vertici del Centro Gulliver

Dopo 34 anni di lavoro don Michele Barban ha rassegnato le dimissioni da presidente del Centro Gulliver, lasciando una grande eredità a tutta la comunità. Il Gulliver è da tutti riconosciuto come risorsa preziosa per il territorio e se è diventato la realtà importante che ben conosciamo, lo si deve soprattutto a lui e alla squadra di collaboratori, amici, volontari, aziende che in questi anni si sono lasciati coinvolgere dalla sua passione.

UN LAVORO ECCELLENTE

Un lavoro davvero eccellente. Una comunità intera prova riconoscenza e gratitudine verso questo sacerdote  che ha impegnato la sua vita per le ragazze e i ragazzi in difficoltà.

Quest’anno don Michele ha festeggiato i suoi 78 anni, 34 dei quali spesi instancabilmente per gli ospiti delle 9 Comunità Terapeutiche, tra  Varese, Bregazzana e Cantello. Era il febbraio del 1986 quando venne fondata la cooperativa Gulliver e nel maggio dello stesso anno apriva l’accoglienza del centro. Una prima struttura con sei ragazzi a cui avrebbe fatto seguito la comunità e via via le altre realtà. Erano anni difficili per il mondo delle dipendenze e il Gulliver diventò presto un punto di riferimento per migliaia di persone e familiari.

In questi mesi abbiamo affrontato l’emergenza del Covid-19 garantendo tutti i servizi nella massima sicurezza. È stato possibile grazie all’impegno degli operatori e di tutto il personale.

Il Gulliver da sempre è abituato al cambiamento e ora deve affrontare il più importante e delicato, ma l’eredità che lascia don Michele permette di guardare con serenità al futuro.

ECCO LA NUOVA SQUADRA

“A seguito delle dimissioni di Don Michele – spiega Roberto Fanzini, vicepresidente del Centro Gulliver –  martedì scorso, durante l’Assemblea dei Soci, è stato rinnovato il consiglio di amministrazione che ha portato all’ingresso di tre nuovi consiglieri: Fernando Fasolo, Filippo Bianchetti ed Emilio Curtò. Quest’ultimo è stato nominato nuovo presidente”.

Emilio Curtò,  classe 1946, messinese di nascita, ma varesino da 50 anni, è un personaggio pubblico molto conosciuto a Varese per aver esercitato la professione di magistrato e aver ricoperto l’incarico di presidente del Tribunale di Varese dal 2005 al 2012. Curtò ha svolto tutta la sua carriera a Varese – a parte un’importante parentesi come ispettore al Ministero di Grazia e Giustizia –  prima come giudice a latere, poi pretore del lavoro e infine presidente della prima sezione civile. Oltre al diritto, ha una grande passione per lo sport, in particolare per il ciclismo.

Attenzione per gli aspetti normativi ed organizzativi, ma anche profonda umanità: “Quando mi è stata chiesta la disponibilità ad occuparmi per qualche tempo dell’amministrazione di Gulliver – racconta il neo presidente Emilio Curtò – mi è stato  semplicemente detto che ero stato favorito dalla vita ed era quindi arrivato per me il momento di restituire parte di quanto avevo ricevuto. Senza  tentennamenti, ho accettato a scatola chiusa.”

COSA DICONO I MEDIA

Don Michele Barban si è dimesso: cambio ai vertici del Centro Gulliver, VareseNews, 11 agosto 2020 
Noi ventenni fondammo il Gulliver,
VareseNews, 11 agosto 2020
Curtò, “E’ il momento di impegnarmi per gli altri”,
Varese News, 11 agosto 2020
Cambio ai vertici del Centro Gulliver: dopo 34 anni di lavoro, don Michele Barban rassegna le dimissioni, VareseNoi, 11 agosto 2020
Centro Gulliver, cambio ai vertici, Rete 55, 11 agosto 2020
Don Michele Barban si è dimesso: cambio ai vertici del Centro Gulliver, LegnanoNews, 11 agosto 2020
Don Michele Barban si è dimesso: cambio ai vertici del Centro Gulliver, Malpensa News, 11 agosto 2020
Don Michele Barban si è dimesso: cambio ai vertici del Centro Gulliver, Verbano News, 11 agosto 2020
Emilio Curtò nuovo presidente Centro Gulliver di Varese, Varese7press, 11 agosto 2020
Varese, cambio al vertice del Gulliver. Don Barban passa il testimone a Curtò, Malpensa24, 11 agosto 2020
Centro Gulliver: Emilio Curtò succede a don Michele Barban, SempioneNews, 11 agosto 2020
Curtò al posto di Barban, La Prealpina (cartaceo), 12 agosto 2020
Curtò al posto di Barban, La Prealpina on line, 12 agosto 2020
Centro Gulliver, lascia don Michele Barban, Il Giorno (cartaceo), 12 agosto 2020
Varese, don Michele lascia il Centro Gulliver, Il Giorno on line, 12 agosto 2020
Varese: Don Michele Barban lascia la presidenza del Centro Gulliver, Varese Press, 12 agosto 2020
Varese, il Gulliver ha due presidenti e un corvo: giallo dimissioni Don Barban, Malpensa24, 12 agosto 2020
Varese, gli Amici del Gulliver prendono le distanze dal corvo “Siamo sbalorditi”, Malpensa24, 14 agosto 2020

10
Ago

On line il bilancio sociale 2019

Vuoi scoprire anche tu qual è stato l’impatto del quotidiano lavoro di cura dei nostri Operatori, Collaboratori e Volontari sulla qualità della vita dei nostri Ospiti e di tutte le persone che usufruiscono dei nostri servizi
Scoprilo sfogliando il nostro bilancio sociale 2019. Clicca qui per scaricarlo
2
Lug

Si parla di adolescenti a Radio Missione Francescana

In onda a Radio Missione Francescana: intervista a Piercarlo Citerio, psicologo del Centro Gulliver  sul tema “Capire il mondo degli adolescenti”. L’intervento si è svolto  lo scorso lunedì 29 giugno all’interno del programma radiofonico “La Campanella”, condotto dalla giornalista Renata Ballerio.
Vuoi risentire l’intervista? CLICCA QUI

2
Lug

Che buoni i mirtilli degli Orti di Bregazzana

Diamo il benvenuto al mese di luglio e ai buonissimi mirtilli degli Orti di Bregazzana che sono finalmente maturi
Vuoi venire a raccoglierli anche tu?! Un’occasione per passare qualche ora all’aria aperta a contatto con la natura e gustare le prelibatezze del nostro territorio.
Ti aspettiamo ogni mattina (sabato e domenica compresi) direttamente in via del Giglio 51 a Bregazzana dalle ore 8.30 alle ore 12.00
Info e prenotazioni: 📞 +39 348 6044640 (Giorgio Stabilini) 👩🏽‍🌾 ‼️

30
Giu

On line il video-racconto della Virtual Race

On line su YouTube il video-racconto della Gulliver Virtual Race, lanciato durante la diretta live di domenica 28 giugno a conclusione dell’evento sportivo e solidale per sostenere il Centro Gulliver, nella gestione dell’emergenza Covid-19, organizzato dal centro varesino, in collaborazione con la Campus Varese Runners e la EcoRun Varese

Obiettivo era quello di riuscire a tagliare tutti insieme il traguardo dei 265 km totali percorsi, che l’azienda Comerio Ercole, partner di questa iniziativa, ha trasformato in metri quadrati sanificati della Comunità Terapeutica “La Collina” di via Albani a Varese.

I NUMERI DELLA GULLIVER VIRTUAL RACE
Una race solidale di successo: 165 partecipanti da 4 Stati: USA, Svizzera, Germania, Belgio e ben 7 regioni d’Italia: Lombardia, Piemonte, Abruzzo, Sicilia, Lazio, Sardegna, Toscana
Km totali 1.516,62

L’ESTRAZIONE DELLA NATURE BOX
Durante la diretta live sono stati estratti 3 pettorali: il 2129, il 2088 e il 2027 che si sono aggiudicati una «nature box» donata dagli “Orti di Bregazzana”. Nella live di ieri abbiamo anche estratto i 3 pettorali che si sono 
Scriveteci e ci organizzeremo per la consegna comunicazione@centrogulliver.it 

GUARDA COSA HANNO DETTO I MEDIA

Il nostro media partner per l’evento, VareseNoi
Gulliver Virtual Race, obiettivo raggiunto! Ecco il video racconto della corsa, 29 giugno, VareseNoi
“Corriamo per bene”: da Varese a Roma a San Francisco, uniti per il Centro Gulliver, 20 giugno, VareseNoi
Gulliver Virtual Race, il 20 e 21 giugno un fine settimana sportivo e solidale, 11 giugno, VareseNoi
“Corriamo per bene” con la Gulliver Virtual Race: “Obiettivo 265 chilometri da raggiungere insieme”, 3 giugno, VareseNoi

Le altre testate
Da Varese a San Francisco, staffetta di 265km per il Centro Gulliver,
21 giugno, Corriere della Sera
Dalla California alla Via Francisca si corre per bene a sostegno del Gulliver di Varese,
20 giugno, VareseNews
Maratona virtuale, la corsa di Gulliver, 16 giugno, Rete55
Una corsa virtuale per sanificare la comunità “La Collina”, 5 giugno, VareseNews
Gulliver Virtual Race, evento, 5 giugno, SempioneNews
Gulliver Virtual Race: corriamo per bene, 3 giugno, VareseNews
Lanciata ufficialmente la Gulliver Virtual Race, Corriamo per bene, 3 giugno, VaresePress

Il video-racconto della Gulliver Virtual Race

26
Giu

Webinar per operatori sanitari – DirettaLive

Grazie al prezioso contributo di Praezision srl, arriva un nuovo webinar, gratuito e aperto a tutti, dedicato in particolar modo agli operatori sanitari.
Titolo: “Guardare al futuro con resilienza: testimonianze e riflessioni sugli effetti psicologici dell’emergenza per gli operatori sanitari“. 
Sarà in diretta live sul canale YouTube del Centro Gulliver mercoledì 8 luglio dalle ore 18:15 alle ore 19:30.
Intervengono: Alessandra Cornale, psicologa e Gaetano Pitoia, infermiere
Per info: comunicazione@centrogulliver.it 334 2425579

26
Giu

Virtual Race – Partecipa alla diretta Live

Per concludere in bellezza la prima edizione della Gulliver Virtual Race, domenica 28 giugno alle ore 21.00 ti aspettiamo alla diretta live sulla nostra pagina Facebook Centro Gulliver VA.

Potrai vedere in anteprima il video-racconto dell’evento che abbiamo realizzato montando i tantissimi video che ci avete mandato dai vostri posti del cuore. Avremo  degli Ospiti speciali che saranno con noi durante la diretta: gli amici della Campus Varese Runners, della EcoRun Varese e della Comerio Ercole
In più, avrai la possibilità di partecipare, in diretta, all’estrazione di 3 preminature-box” donati dagli “Orti di Bregazzana”. 
Non puoi proprio mancare. Ti aspettiamo!

ECCO I NUMERI DELLA NOSTRA VIRTUAL RACE: 
🏃🏽‍♀️🏃 165 partecipanti
🌏 4 Stati: USA, Svizzera, Germania, Belgio
5 regioni d’Italia: Lombardia, Lazio, Abruzzo, Toscana, Sardegna, Sicilia
🏆 1.516,62 km totali percorsi!

165 grazie!

#distantimauniti #corriamoperbene

LA CAUSA
Tutti i fondi raccolti alla Gulliver Virtual Race andranno a sostenere il progetto “Anche se dietro una mascherina, noi ci siamo”,  per aiutarci ad acquistare tutti i dispositivi di protezione necessari per i nostri Operatori che non si sono mai fermati e, anche durante l’emergenza, ogni giorno si prendono cura degli Ospiti con umanità e professionalità.

 

 

 

28
Mag

15 – Obiettivo 100 mascherine

Obiettivo: 100 mascherine per aiutare il Centro Gulliver

Risultato: 101

100 mascherine per il Gulliver

Settimana scorsa eravamo alla ricerca di mascherine per i nostri Ospiti. 

Da qualche tempo Fabiana e la sua mamma, nel tempo libero, confezionano in casa mascherine in tessuto per chi ne ha bisogno.  Fabiana è anche la titolare dell‘Erboristeria Erbincanto di Masnago e conosce il Gulliver da diverso tempo. Viene a sapere della nostra esigenza e il gioco è fatto. Decidono di aiutarci. 
Nel giro di una settimana cuciono con le loro abili mani tutte le mascherine per i nostri Ospiti ricavandole  da scampoli di tessuto.  

28 maggio: eccole pronte! 101 mascherine in tessuto lavabili a doppio strato con una tasca per poter inserire il filtro da dare ai nostri Ospiti.

“Non siamo delle sarte e questi pezzettini di stoffa irregolari sono stati una bella sfida di ore di lavoro con aghi, forbici e macchine da cucire. 
Abbiamo tribolato, ma siamo riuscite a raggiungere l’obiettivo di 101 mascherine per voi! 
Speriamo che questo regalo possa alleggerire un pochino le spese del centro per i dpi e portarvi un po’ di colore. 
Teniamo duro e andrà tutto bene!”
Erboristeria Erbincanto

Una generosità che ci ha molto emozionati e ci conferma che il territorio nel quale operiamo da 34 anni ci è vicino, ci sostiene e ha a cuore i nostri Ospiti e il nostro lavoro di cura 
Grazie infinite sia per l’aiuto concreto che ci avete dato con questo dono che per il grande valore relazionale che ci avete mostrato!

28
Mag

14 – Un metro… o poco più…

Un metro… o poco più

Una storia da Cantello sul valore della distanza che è diventata anche un video

Questa storia si chiama…UN METRO… O POCO PIU’ e la regaliamo a voi!!

In un metro o poco più ci possiamo mettere tutto, le nostre paure, le nostre ansie, la nostra frustrazione,...
ma soprattutto la voglia di scappare.
si basterebbe un metro e…viaaaa!!
Però ci possiamo mettere anche altre cose, ci possiamo mettere la gioia, i sogni, la bellezza,…
tutto quello che magari ci eravamo dimenticati e che ora ci ricordiamo.
In realtà, un metro o poco più, è la distanza giusta per guardare intorno a noi e guardare dentro di noi.
In 1 metro abbiamo calcolato che si stanno 20 cm x 5 volte
e allora oggi vi regaleremo 5 segreti da 20  cm
 5 come le dita di una mano, 5 come gli anni che vorrei, 5 come i sensi, 5 come le vocali,
5 come tutte le scoperte che ho fatto da quando vivo qui su questa terra.

1° SEGRETO – LA VISTA- PRIMI 20 CM

Abbiamo scoperto che un essere umano può vedere. ma può vedere tutto.
La cosa straordinaria è che un essere umano, se aguzza veramente la vista, può vedere quello che c’è dentro di sé e dentro l’altro.
La cosa straordinaria è che solamente vedendo puoi sapere se l’altro sta bene o sta male.

2°SEGRETO – IL TATTO- ALTRI 20 CM

Un essere umano può toccare. Può toccare se stesso, può toccare l’altro, una superficie. Ora non è proprio il momento di toccare nessuno. Ma poi tornerà un momento in cui toccheremo. Per adesso ci tocchiamo parecchio le nostre mani, tanto  e le laviamo bene.

Ma la cosa incredibile, è che un essere umano, può toccare anche senza toccare. Può arrivare qua, solo con le parole, anzi, può arrivare addirittura dentro ad un’altra persona, se si impegna. E lo può fare tramite la bellezza.

3° SUPERPOTERE – L’UDITO – ALTRI 20 CM 

L’essere umano può ascoltare, ma la cosa più straordinaria è che l’essere umano può ascoltare non solo le parole ma anche il silenzio. E se riesce ad ascoltare il silenzio dentro di sé, può ascoltare anche il silenzio che c’è dentro l’altro.

4° SUPERPOTERE – IL GUSTO – ALTRI 20 CM 

L’essere umano può mangiare, può parlare, può masticare, può baciare. Ma la cosa più straordinaria di un essere umano, è che può mangiare la bellezza. Si, si può nutrire di bellezza… E tanta più bellezza riesce ad ingerire, tanta più bellezza riesce a regalare.

5° SEGRETO – L’ OLFATTO – ULTIMI 20 CM 

Un essere umano può annusare… non soltanto i fiori o le persone,… No, un essere umano può annusare una situazione, se è bella o se è brutta, se andrà bene o andrà male. 

Allora, in questi 100 cm noi vi abbiamo regalato solo i nostri segreti. Sono 5, 5 super poteri, che se sappiamo usare, beh possiamo cambiare tutto, anche una distanza. in base a come viviamo, possiamo avvicinarci 20 cm, e altri 20 cm, e altri 20 cm, e ancora 20 cm e….ah…20 cm.

BUONA GIORNATA A TUTTI!

 

Ilbackstage

“Qualche settimana fa mi capita di vedere su facebook  questo video e mi colpisce subito per la prospettiva con cui viene interpretata la distanza: non un limite, ma una risorsa.
Non si focalizza su ciò che non possiamo fare, ma ciò che possiamo fare. 
Mi sembra un ottimo modo per spiegare ai nostri Ospiti questa distanza. Questa è la parola che in questi giorni in Comunità ci fa più compagnia. E’ la cosa più vicina che abbiamo. 
Una distanza colma di rispetto, di amore, di prevenzione e di cura.

Leggo questa storia ai ragazzi durante l’IDM (Incontro Del Mattino), momento in cui si parla dell’organizzazione della giornata (attività, menù),  spazio in cui si possono portare comunicazioni, domande e condividere pensieri, paure e tutto quello ciò che si vuole.

Non so…non mi va che questa storia passi inosservata per cui – pensa e ripensa – penso che potrei fare un video con i ragazzi. 

Ci troviamo tutti, le due comunità  Cielo e Terra e Vento e Fuoco, la leggiamo, dividiamo le parti, i ragazzi scelgono che pezzo leggere, pensiamo alle immagini, alle riprese, all’assistenza tecnica, ai tempi,…a tutto quello che c’è dietro e non si vede. C’è chi decide di stare alla parte tecnica, chi spettatore e chi non è interessato…ci sta, ognuno ha i suoi gusti (e per fortuna!).

Iniziano le prove e le riprese, attenzione a non inquadrare volti, attenzione affinché nessuno sia riconoscibile….e poi arriva il risultato.
Penso a che meraviglia abbiamo creato, alle risorse dei miei ragazzi, così simili alle risorse della distanza.

Penso a questo video, fatto per caso, in un momento in cui siamo chiusi in comunità con la voglia di far passare il tempo nel miglior modo possibile, creando momenti un po’ più spensierati o dove il pensiero si possa dirigere su altro.

Questo messaggio allora non può rimanere solo nel mio cellulare e lo invio ai colleghi, in questo momento scelgo di condividere la bellezza e regalare belle emozioni… all’altro lato della medaglia ci pensano già altri”.
Martina, operatrice di Cantello