La Comunità Padre Beccaro si rinnova

La lunga esperienza maturata nel campo della cura e lo sguardo attento e sensibile al territorio, vigile ai nuovi bisogni, ci porta oggi ad investire nuove energie sulle forme di disagio emergenti tra le giovani generazioni.

Le situazioni di fragilità e vulnerabilità presenti  nell’universo giovanile, ci richiedono di implementare i servizi esistenti e di svilupparne di nuovi, offrendo interventi psicologici e relazionali integrati.

E’ per questo che, da martedì 11 ottobre,  la Comunità Terapeutica Padre Beccaro del Centro Gulliver si rinnova con un servizio semiresidenziale rivolto ai giovani adulti, dai 18 ai 25 anni che si trovano a vivere una situazione di dipendenza e psicopatologia.

Di cosa si tratta:

Un modulo semiresidenziale che offre interventi riabilitativi e risocializzanti con l’obiettivo di  mantenere attivo l’inserimento nel contesto di vita dell’utente.

Quando:

dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 18:00

Servizi offerti: 

  • Primo contatto per la richiesta di aiuto
  • Valutazione diagnostica multidisciplinare finalizzata alla stesura del Piano Educativo Individuale
  • Stesura di un progetto terapeutico individualizzato
  • Supporto medico – psichiatrico
  • Colloqui psicologici individuali e di gruppo
  • Attività di psicoterapia di gruppo
  • Attività laboratoriali riabilitative e risocializzanti

Le varie attività sono svolte sia all’interno del Centro Gulliver che all’esterno, avvalendosi sia del contributo dei membri dell’equipe che di figure esterne.

Sono previste uscite e attività sul territorio orientate alla gestione della quotidianità e alla valorizzazione del tempo libero.

Queste interazioni vogliono favorire nel giovane la riappropriazione del proprio contesto di vita, attraverso la creazione di una nuova rete sociale.

Scarica la locandina

Condividi l'articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp