Il Banco Farmaceutico per le non profit di Varese

Anche a Varese arrivano le donazioni di dpi dalla Fondazione Banco Farmaceutico. A beneficiarne sono Operatori ed Ospiti di 5 realtà non profit della città 

 

Sono 5 le realtà non profit di Varese che hanno beneficiato delle donazioni di dpi messe a disposizione gratutiramente dalla Faondazione Banco FarmaceuticoOggi 10 ottobre ricorre la Giornata Mondiale della Salute Mentale e, proprio in questa occasione, il Ristorante Pizzeria La Piedigrotta di Varese ha deciso di sposare la causa Gulliver. 

La nota pizzeria varesina donerà infatti parte dell’incasso del pranzo e della cena per sostenere i progetti di Gulliver per promuovere il benessere psicologico degli adolescenti nell’emergenza covid.

“Aiutaci ad ascoltare il loro silenzio. Soprattutto ora”: un claim emblematico quello sulla locandina dell’evento.  “In questo particolare periodo storico – ci racconta Cinzia Valsecchi, referente del Consultorio Familia Forum del Centro Gulliver – vediamo che gli adolescenti sono sottoposti a un doppio carico. Da un lato la fisiologica fatica evolutiva della crescita, dall’altro l’incertezza del contesto mondiale di pandemia. Una prova nella prova, che per tanti è difficile da affrontare. E noi come Gulliver, con gli psicologi del nostro consultorio Familia Forum e con i nostri progetti di prevenzione, ci siamo per promuovere il benessere psicologico dei nostri ragazzi e sostenerne la crescita. Desideriamo supportarne un sereno sviluppo e una sana vita di relazione con se stessi e con gli altri. “

Una partnership di grande valore tra profit e non profit, quella tra Gulliver e la Piedigrotta, con un unico obiettivo: essere presenti sul territorio, attenti ai bisogni di tutti i cittadini, soprattutto in questo momento così delicato. “Desidero ringraziare con tutto il cuore il titolare della Piedigrotta, insieme a sua moglie – afferma Emilio Curtò, il neo presidente del Centro Gulliver – per aver creduto in questo progetto. Grazie alla sua solidarietà, possiamo far conoscere alla cittadinanza il nostro lavoro di prevenzione rivolto ai più giovani.” 

La Piedigrotta di Varese è una pizzeria storica della città, che ha compiuto 45 anni. Sembra ieri quando Gaetano Cioffi apriva il suo angolo di Costiera Amalfitana in un angolo del centro storico della città. Dal 1974 tanta acqua è passata sotto i ponti. Oggi a condurlo è Antonello Cioffi, figlio d’arte che ha sviluppato con la moglie Daniela un locale classico e al tempo stesso eclettico. 

Dal canto suo, Antonello, non ama essere sotto i riflettori. L’attenzione al territorio è per lui qualcosa che dovrebbe essere naturale per tutti, quasi un imperativo etico. “Sono convinto che tutti noi dovremmo dedicare la nostra vita per aiutare gli altri a stare bene.  Alla fine il bene che si fa agli altri è un bene che ci ritorna, è bene fatto a noi stessi.” 

Chissà che, per spirito di imitazione, questa storia non possa essere imitata anche da qualcun altro…

Varese, 10 ottobre 2020

 

 

Proteggiamoli noi

I medici di famiglia e gli enti assistenziali, senza Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) non potranno continuare a curare i propri pazienti. Specialmente quelli che hanno superato la polmonite da Covid-19 e quelli poveri.
Insieme a Cdo e Medicina e Persona, nell’ambito del progetto #fareinsieme, abbiamo lanciato la campagna Proteggiamoli noi.
Con il ricavato della raccolta, acquisteremo ciò di cui medici ed enti hanno bisogno per continuare a svolgere il proprio essenziale lavoro.

Fai subito una donazione

 

 

Per alcune imprese, migliorare la società è un dovere e parte della propria natura: ci sono aziende farmaceutiche che, tutto l’anno, ci permettono di fornire medicine alle realtà che offrono cure agli indigenti. Grazie a loro, tra luglio e settembre, abbiamo consegnato, a 54 enti assistenziali di 16 regioni, 195.171 farmaci (pari a un valore di 1.845.399 €).

Vogliamo dir loro grazie! (Si tratta di Biotherapic Bruno Farmaceutici Spa Bruschettini Doc Generici S.R.L. Eg S.P.A. Ibn Savio Mundipharma Pharmaceuticals Srl Pierre Fabre Italia S.P.A. Procter & Gamble Srl Reckitt Benckiser Healthcare Italia S.P.A. Scharper S.P.A. Selkis S.R.L. Sifi Spa e Zentiva Italia S.R.L.).

Nello stesso periodo, abbiamo donato 209.035 DPI – Dispositivi di Protezione Individuale (pari a 221.738 ‎€). Chiediamo a chi può (scrivete a silvia.bini@bancofarmaceutico.org) di far proprio l’invito di Papa Francesco che, ricevendo il Banco in udienza il 19/11 ha affermato che le “aziende farmaceutiche […] orientando la produzione, generosamente possono concorrere ad una più equa distribuzione dei farmaci”. Ci consentirete, così, di continuare a svolgere il nostro lavoro a favore degli enti.

 

Centro Gulliver – Cristina Ragazzi

 

Pane di Sant’Antonio – Davide Franzi – richiama giovedì

 

Sanità di Frontiera – dr. Fiorella Gazzetta, presidente attuale dell’associazione

Vambulatorio volontario per persone che non hanno permesso di  soggiorno e snza fissa dimore 11 anni e mezzo

Risconosciuti da ats e asst attualmente da fine agosto siamo diventati associazione odv, 40 volontari durante emergenza molti meno adesso circa 20 25 volontari

Medici infermieri psicologhe e volontari elall’accoglienza

Ricevuto la possibilità di materiale dpi già convenzionati con la grf, proposta ottima, molto importante, mascherine ffp2 per gli operatori indispemnsabili, igienizznti anche da poter distribuire ai nostri utenti – garantisce nella nostra ttività quotidinana, durante il lockdown difficile reperire materiale, anche noi non abbiamo introiti se non quelli delle donazioni 3 ambulatori alla settimana da 2 ore minimo l’uno anche a domicilio se necessario, contatto con assewssore servizi sociali adesso casa carità in cerca di un nuovo ambulatorio, con altri o in comodato d’uso gratuito, ad ogni turno ci sono un medico, un infermiere e un volontario all’accoglienza

 

Cooperativa l’Anaconda – gianni nocera, direttoreanaconda  

Centri diurni disabili – disabilità grave, dai bambini agli adulti

dpi

Grazie a questo materiale la collaborazione con banco farmaceuico sostengono le nostre spese sanitarie, soprattutto in questo periodo

Il tuo bene è un’esperienza per tutti

 

Ballafon Luca dal ben, direttore generale cooperativa, 

 

 

Cosa fate, ets accoglienza richiedenti asilo, minori stranieri non accompagnati

Cooperative sociale , abbiamo come soci dipendenti 23 educatori, operatori, mediatori culturali, 10 collaboratori, presidio medico, volontari

Cosa avete ricevuto

Dpi ,ascherine, igienizzante  distrinuiamo Opisit e ai minorim utili in questo periodo periodo avvisando di proteggersi in tutti i modi

Comunità di minori casa san tarvisio

43 appartemaneti sparsi, accoglienza diffusa, in attesa di compiere percorso per il permesso di soggiorno, pasto, vestiario, corsi di alfabetizzazione, cpa, avvio al lavoro, sabbiatura, falegnameria, manutenzione, sartoria, per i nostri Operatori, per i nostri Opsiti

Avremmo comunque dovuto comprarle

Un vostro grazie a banco farmaceutico, grazie a questo materiale ho potuto…

 

negli scorsi mesi, in seguito alla campagna di raccolta fondi “emergenza Covid-19” promossa dalla Fondazione Banco Farmaceutico si è concretizzata la possibilità di ricevere una donazione di materiale come ente del territorio convenzionato con BF. Insieme a Cristina Ragazzi, nel mese di luglio, abbiamo fatto richiesta per i seguenti prodotti. (principalmente dpi e farmaci da banco)

 

Cristina Ragazzi, coordinamento infermerie del Centro Gulliver

A nome de Centro Gulliver di Varese vorrei riportare i ringraziamenti di tutto lo staff per la generosa assegnazione del materiale sanitario che ci è stato donato del Bancofarmaceutico. Il vostro gesto è motivo di grande forza, speranza e gratitudine. Sapere che le aziende pensano anche a noi in un momento così difficile ci fa sentire meno soli e ci dà la forza di continuare a lavorare per la tutela della salute dei nostri ospiti, del nostro personale e delle relative famiglie. 

Rimanendo fiduciosi per un futuro più sereno, vi ringraziamo ancora di cuore per l’aiuto economico e morale che ci avete donato. 

Lo staff del centro Gulliver di Varese. 

 

Davide Franzi, socio volontario di pane di sant’Antonio

 

Ufficio Stampa

Chiara Dal Canton

Sei un giornalista?

Desidero ricevere in anteprima i comunicati di Gulliver